TECNICHE DI RILASSAMENTO PROFONDO

Durante una seduta  della durata di 50 minuti, vengono svolte ed apprese tecniche per il controllo del respiro, percezione corporea, rilassamento totale di corpo e mente.

Non si tratta di psico terapia, in caso fosse necessaria è consigliabile rivolgersi ad uno psicologo

PAOLO FANI

Educatore Professionale

Profilo socio sanitario.

Iscritto alla Federazione nazionale Ordini delle professioni sanitarie tecniche

della riabilitazione e della prevenzione

Piazza Garibaldi 24 52014 Ponte a Poppi (AR) Tel: 3473050385 fanipaolo@tiscali.it

IN COSA CONSISTE UNA UNA SEDUTA

Lo scopo principale delle tecniche di rilassamento è quello di far vivere un'esperienza nella quale il soggetto pur rimanendo vigile e cosciente, si abbandoni totalmente sia fisicamente che mentalmente.

In questo modo tutto ciò che lo circonda, perde di interesse e la sua concentrazione è centrata unicamente sull'oggetto o lo scopo della seduta.

Alcune tecniche vengono insegnate perché possano essere utilizzate al bisogno in qualsiasi contesto e senza l'aiuto di un operatore.

Altre hanno bisogno invece della presenza e l'esperienza di colui che conduce la seduta perché è necessario che il soggetto ascolti la voce dell'operatore.

Non si tratta di psico terapia, ma di tecniche di rilassamento.

Il soggetto può stare comodamente seduto su una sedia o disteso a seconda dei casi.

Quale è secondo te l'abilità che dovresti imparare per contrastare stress e tensione nervosa?

E' la capacità di controllare le emozioni negative ed il modo di pensare ed interpretare la realtà che ti circonda.

Perché?

Perché è la nostra interpretazione degli eventi, più che gli eventi stessi, a renderci sereni oppure ansiosi e a governare il nostro umore e prestazioni.

Le risposte stressogene spesso sono causa di problemi emotivi e di salute.

Se tu imparassi ad avere il controllo delle tue risposte emotive potresti evitare le reazioni stressanti e restare calmo e concentrato nel momento in cui devi affrontare le situazioni che generalmente ti mandano in crisi.

E' questo lo scopo delle Tecniche di rilassamento profondo e di atteggiamento mentale.

L'argomento è vasto ed estremamente affascinante oltre che semplice nelle sue applicazioni.

Le tecniche utilizzate durante una seduta, a seconda della problematica e dell'obiettivo che si intende raggiungere sono:

Meditazione/ Mindfulness/ Training autogeno/ Visualizzazione guidata/ PNL/ Shiatsu.

Personalmente ho avuto la possibilità di conoscere alcune di queste tecniche durante la mia formazione di Educatore Professionale a Siena durante le lezioni di Psichiatria e Psicologia.

Una mia tecnica da utilizzare durante una crisi di tensione nervosa o stress.

 

Le strategie da seguire per contrastare le crisi sono molteplici ed ovviamente possono essere utilizzate al bisogno in base al contesto.

Mettiamo ad esempio che vi troviate all'aperto.

Magari state passeggiando tranquilli e venite sopraffatti da una delle vostre crisi che ben conoscete, ammesso che ne soffriate e che sappiate di cosa stiamo parlando.

Le tensioni non sono vissute da tutti allo stesso modo, ma solitamente colpiscono sia l'aspetto emotivo sia quello fisico.

Ad esempio:

Potreste sentirvi confusi mentalmente e fisicamente provare un nodo alla gola.

Oppure potreste cominciare a respirare a fatica e fisicamente avvertire sudori freddi o tremori.

O essere infastiditi dalla luce e sentirvi spossati fisicamente fino a sentirvi svenire ecc.

Se siete all'aperto, cominciate a correre più veloce che potete contando i passi e fatelo fino a che vi sentirete spossati, letteralmente stremati.

A meno che non siate corridori allenati vi garantisco che la corsa non durerà molto, comunque sia, anche nel caso siate atleti, dopo qualche centinaio di metri a manetta sarete stanchissimi anche voi.

Nel momento in cui vi fermate, distendetevi a pancia in su e guardate il cielo ovviamente non in direzione del sole e lasciate che il respiro si stabilizzi rallentando in maniera del tutto naturale senza controllarlo.

Questa tecnica porta la mente ed il corpo in una condizione totalmente diversa da quella generata dalla tensione e stress

E ricordate:

Vale più un minuto di pratica che dieci ore di teoria.

Quindi il mio consiglio è... fatelo.

Normativa vigente

L'EDUCATORE PROFESSIONALE SOCIO SANITARIO:

E' il professionista laureato che opera in campo educativo e riabilitativo all'interno dei servizi sanitari o all'interno di servizi socio-educativi, o come libero professionista destinati a persone in difficoltà.

Stimola i gruppi e le singole persone a perseguire l'obiettivo definendo interventi educativi, assistenziali e sanitari rispondenti ai bisogni individuali attraverso lo sviluppo dell’autonomia, delle potenzialità individuali e dei rapporti sociali con l’ambiente esterno.

Oltre alle modalità di intervento del percorso formativo ho scelto di avvalermi delle Tecniche delle

DISCIPLINE BIO NATURALI

Lo Stato Italiano inquadra le DBN come professioni libere.

La Regione Toscana stabilisce che le DBN sono tutte quelle tecniche che, pur non essendo sanitarie, promuovono il benessere della persona e contribuiscono a mantenerne l'equilibrio psicofisico.

In particolare la Legge regionale n. 2/2005 "Discipline del benessere e bio-naturali" le definisce pratiche e tecniche naturali, energetiche, psicosomatiche, esercitate per favorire il raggiungimento, il miglioramento e la conservazione del benessere globale della persona.  

Per onestà intellettuale nei confronti degli altri Operatori DBN tengo a precisare che, benché io sia un Tecnico Sanitario, per esercitare le tecniche presenti in questo sito non è per legge necessario essere un Educatore Professionale, né un Fisioterapista, né uno Psicologo in quanto le DBN rientrano nel quadro normativo delle professioni libere. 

Le attività di cui mi occupo non sono né fisioterapia né psicoterapia.

Nel caso fossero necessarie, contattare un Fisioterapista o uno Psicologo.

© 2019 casentinomassaggi.com  by Master Massage  Proudly created with Kowalski production

  • w-facebook
  • Twitter Clean

Abbi cura del tuo corpo. E' l'unico posto in cui devi vivere.