Non si tratta di fisioterapia, in caso fosse necessaria rivolgersi ad un fisioterapista

 

Ginnastica posturale

La via della flessibilità

AMDA

allungamento miofasciale

decompressione articolare

 

 

 

Da piccolo ero un bambino introverso.

Essere introversi porta a chiudersi emotivamente, chiudersi emotivamente porta a chiudersi posturalmente.

A mio vantaggio avevo fortunatamente una forte curiosità, immaginazione e forza di volontà, e con il tempo ho capito che il corpo trasforma la mente, la mente influenza il comportamento ed il comportamento cambia il risultato.

Ho subito come molti bambini piccoli traumi fisici dovuti a cadute o altri tipi di incidenti.

La conseguenza è stata che il mio corpo ha somatizzato nel tempo tutti questi eventi del tutto naturali che hanno creato conseguenti problemi posturali.

La mia vita è cambiata nel 1994.

Anno in cui ho lasciato il mio lavoro precedente e sono tornato a studiare, a Siena al corso di Educatore professionale

L'Educatore è un profilo tecnico, socio sanitario che lavora sulle potenzialità dell'essere umano.

Questa esperienza ha cambiato totalmente la mia vita in un modo del tutto inaspettato, aprendo di fronte a me un mondo infinito di possibilità incredibilmente entusiasmanti.

Ho avuto modo di studiare il corpo, la mente e come queste due entità siano in realtà una sola cosa.

Da allora non ho mai smesso di studiare, approfondire cercare di capire ed elaborare, spinto da una passione che solo chi mi conosce da vicino è in grado di percepire realmente.

Tra i grandi insegnanti che ho potuto avere, non direttamente, ma tramite i loro scritti sento il dovere di citare Milton Erickson uno dei più grandi psichiatri che abbiano mai studiato l'animo umano. Richard Bandler allievo di Erickson e fondatore della P.N.L. Namikoshi codificatore dello Shiatsu, Feldenkrais, Ida Rolf, Myers, e altri autori osteopati e chiropratici che mi hanno dato intuizioni per me estremamente formative. 

Lo Shiatsu, le molteplici tecniche di massaggio, la Mindfulness, lo yoga, il Training Autogeno, la Visualizzazione Guidata, La Meditazione hanno creato in me una consapevolezza che mai avrei potuto credere di poter conquistare.  

Nel 2004 ho cominciato ad elaborare una mia ginnastica posturale mettendo assieme tutto quello che stavo sperimentando e tutt'oggi è una metodologia in evoluzione.

Ho cercato di capire quale potesse essere il modo migliore per lavorare sul corpo, ponendomi una semplice domanda.

"E' meglio capire come lavorare su un mal di schiena ecc, oppure cercare di capire come funziona un corpo che non ha mal di schiena?"

Il mio obiettivo è sempre stato quindi, quello di riportare il corpo nelle condizioni precedenti al manifestarsi del problema.

Per fare questo ho praticato su di me per anni modificando la mia struttura in maniera sorprendente al punto che lo crediate oppure no, sono passato da una altezza di un metro e settandadue centimetri a quella di un metro e settantaquattro.

Come? Riportando il corpo alla sua condizione naturale senza modificare la tonicità muscolare, attraverso un meticoloso percorso di allungamento miofasciale e decompressione articolare.

Sono una persona molto pratica e dico sempre che quello che conta non sono i buoni propositi ma il risultato.

Questa metodologia di ginnastica posturale porta a risultati concreti e sorprendenti.

I fastidi e dolori via via diminuiscono e la sensazione fisica è di rigenerazione totale, come se potessimo tornare entro certi limiti, indietro nel tempo.   

In sostanza ogni seduta, propone esercizi riguardanti le undici zone che determinano l'assetto posturale, comprese quelle di cui solitamente molti ignorano l'importanza, come ad esempio le dita dei piedi, la mandibola e gli occhi.

Durante le sedute è possibile attraverso dei test, vedere con i propri occhi dove realmente sono i blocchi che stanno alla base di tutti i nostri problemi.

Serve semplicemente un tappetino da yoga e niente altro.

Non è un metodo dove si corre, suda, si fatica, anzi, è piacevole, rilassante e cosa fondamentale, già dopo poche sedute si vedono i risultati. 

Le sedute possono essere individuali oppure in piccoli gruppi formati attualmente al massimo da sei persone.

Il metodo AMDA ha delle potenzialità veramente grandi, parlarne qui approfonditamente sarebbe interessante ma richiederebbe tempo, la cosa migliore è provarlo, anche solo per una seduta, per capire veramente quanto sia complesso ed affascinante l'argomento postura.

 

Esercizio di ginnastica posturale in seduta semplice

(che in realtà è difficoltosa per la maggior parte delle persone)

I talloni toccano il corpo. Le ginocchia sono basse sul suolo ed ambedue alla stessa altezza (senza pantaloni possono toccare in terra).

Più o meno tutti i bambini fino alle scuole elementari ci riescono, poi con il passare del tempo dalle medie in su tendiamo a peggiorare la postura a causa di attività poco corrette.

Provala.

Se senti fastidio ai piedi o i talloni non toccano il corpo le caviglie hanno un blocco posturale.

Se un ginocchio è più alto dell'altro occorre rieducare una delle due anche per ritrovare il bilanciamento.

Se sono ambedue alte c'è un blocco posturale sulle anche e sono coinvolte le ginocchia.

Se ti senti cadere indietro, la tua miofascia superficiale posteriore è accorciata.

In una condizione del genere è inevitabile avere fastidi o dolori. Fortunatamente si possono risolvere.

Abbi cura del tuo corpo.

È l'unico posto in cui devi vivere.

 

 

Ginnastica passiva

 

 

La ginnastica passiva è indicata per quelle persone che non sono in grado di eseguire attivamente gli esercizi di ginnastica in maniera autonoma.

Mi riferisco ad esempio a persone con difficoltà motoria, in sedia a rotelle oppure anziane.

In questi casi, l'operatore esegue direttamente sul corpo tutti gli esercizi necessari, mobilizzando tutte le catene muscolari e le articolazioni.

Perché è necessario farla?

La nostra struttura scheletrico muscolare, se non viene stimolata attraverso il movimento,

tende inevitabilmente a perdere la sua funzionalità.

Con il tempo la persona perde la flessibilità muscolare e si irrigidisce.

Tutto ciò causa grosse difficoltà sia alla persona sia a chi eventualmente la assiste.

Il sistema circolatorio del sangue e linfatico, a seguito dell'irrigidimento delle miofasce

ed il sistema nervoso a causa dell' ipomobilità della colonna vertebrale,

tendono inevitabilmente con il tempo ad avere difficoltà.  

Ciò comporta problemi per la semplice gestione quotidiana, oltre che problemi di salute. 

 

Normativa vigente

L'EDUCATORE PROFESSIONALE SOCIO SANITARIO:

E' il professionista laureato che opera in campo educativo e riabilitativo all'interno dei servizi sanitari o all'interno di servizi socio-educativi, o come libero professionista destinati a persone in difficoltà.

Stimola i gruppi e le singole persone a perseguire l'obiettivo definendo interventi educativi, assistenziali e sanitari rispondenti ai bisogni individuali attraverso lo sviluppo dell’autonomia, delle potenzialità individuali e dei rapporti sociali con l’ambiente esterno.

Oltre alle modalità di intervento del percorso formativo ho scelto di avvalermi delle Tecniche delle

DISCIPLINE BIO NATURALI

Lo Stato Italiano inquadra le DBN come professioni libere.

La Regione Toscana stabilisce che le DBN sono tutte quelle tecniche che, pur non essendo sanitarie, promuovono il benessere della persona e contribuiscono a mantenerne l'equilibrio psicofisico.

In particolare la Legge regionale n. 2/2005 "Discipline del benessere e bio-naturali" le definisce pratiche e tecniche naturali, energetiche, psicosomatiche, esercitate per favorire il raggiungimento, il miglioramento e la conservazione del benessere globale della persona.  

Per onestà intellettuale nei confronti degli altri Operatori DBN tengo a precisare che, benché io sia un Tecnico Sanitario, per esercitare le tecniche presenti in questo sito non è per legge necessario essere un Educatore Professionale, né un Fisioterapista, né uno Psicologo in quanto le DBN rientrano nel quadro normativo delle professioni libere. 

Le attività di cui mi occupo non sono né fisioterapia né psicoterapia.

Nel caso fossero necessarie, contattare un Fisioterapista o uno Psicologo.

casentinomassaggi.com

Piazza Garibaldi 24 52014 Ponte a Poppi (AR)

Tel: +39 3473050385

fanipaolo@tiscali.it

© 2019 casentinomassaggi.com  by Master Massage  Proudly created with Kowalski production

  • w-facebook
  • Twitter Clean

Abbi cura del tuo corpo. E' l'unico posto in cui devi vivere.